Pubblicazioni

/Anestesia loco-regionale

Anestesia loco-regionale

Sull’esempio di quanto praticato in medicina umana, anche in medicina veterinaria si sono sviluppate negli ultimi anni tecniche sempre più efficaci di anestesia loco-regionale.

Questo tipo di anestesia permette la totale e temporanea perdita di sensibilità della parte del corpo che deve essere sottoposta a intervento chirurgico, senza coinvolgere i distretti corporei non interessati e migliorando notevolmente il controllo del dolore postoperatorio.

E’ stato ampiamente dimostrato che le tecniche di anestesia loco-regionale (ad esempio: anestesia epidurale) sono vantaggiose soprattutto per i pazienti sottoposti a interventi chirurgici in regime di day-hospital , permettendo una migliore analgesia post-operatoria e una drastica diminuzione delle complicanze legate all’anestesia generale.

Al contrario di quanto accade nell’uomo, in medicina veterinaria raramente l’anestesia loco-regionale può essere applicata ad un animale cosciente; di solito deve essere associata ad una sedazione per evitare che le manipolazioni chirurgiche, pur non causando dolore, provochino al paziente stress e paura.

Il vantaggio dell’impiego dell’anestesia loco-regionale in ambito veterinario consiste nella possibilità di ridurre la profondità dell’anestesia generale associata, riducendone quindi anche i rischi, e di ottenere una analgesia efficace limitando le dosi, e dunque gli effetti collaterali, dei tradizionali farmaci antidolorifici.

Nel nostro centro l’anestesia loco-regionale viene applicata soprattutto a pazienti sottoposti a chirurgia ortopedica, ma non solo: parlatene con l’anestesista quando programmate la chirurgia del vostro animale!

2017-08-01T09:19:30+00:00