bg-3

Ventilazione Controllata

In alcuni pazienti è necessario sostenere la funzione respiratoria durante l’anestesia generale, per evitare che si instaurino problemi legati ad una insufficiente ossigenazione del sangue.

In questi casi è possibile ricorrere alla VENTILAZIONE CONTROLLATA, in cui una macchina assicura che il paziente in anestesia respiri con una frequenza ed una profondità adeguate, attivando degli allarmi se questo non accade.

Un ventilatore è infatti una macchina che supporta la respirazione, creando un flusso d’aria all’interno dei polmoni e sostituendosi temporaneamente al respiro spontaneo del paziente. Continua a leggere

IMG_4733

Anestesia Loco-regionale

Sull’esempio di quanto praticato in medicina umana, anche in medicina veterinaria si sono sviluppate negli ultimi anni tecniche sempre più efficaci di anestesia loco-regionale.

Questo tipo di anestesia permette la totale e temporanea perdita di sensibilità della parte del corpo che deve essere sottoposta a intervento chirurgico, senza coinvolgere i distretti corporei non interessati e migliorando notevolmente il controllo del dolore postoperatorio. Continua a leggere

IMG_4727

Anestesiologia

Col termine ‘anestesia’ si intende uno stato reversibile di insensibilità, indotto farmacologicamente, che può interessare l’intero organismo, con perdita della coscienza da parte del paziente (anestesia generale), o soltanto una parte di esso, con mantenimento dello stato di veglia (anestesia regionale o loco-regionale). In entrambi i casi è possibile effettuare interventi chirurgici senza che il paziente avverta dolore o manifesti reazioni riflesse di tipo motorio e neuroendocrino. Continua a leggere

IMG_4726

I Rischi dell’Anestesia

Perché l’animale che deve subire un’anestesia generale non può mangiare e bere nelle ore precedenti all’intervento?

Il digiuno preoperatorio è necessario per ridurre la possibilità che il paziente vomiti o rigurgiti durante l’anestesia generale, evento pericoloso perché in anestesia il vomito potrebbe essere inalato e provocare soffocamento o grave polmonite.

Generalmente è consigliato un digiuno preoperatorio di acqua e di cibo di 12 ore; il medico curante potrà prolungarlo o ridurlo in casi particolari Continua a leggere

IMG_4593

Visita Anestesiologica

L’anestesia generale permette l’esecuzione di interventi chirurgici potenzialmente invasivi e dolorosi, senza che il paziente ne abbia coscienza.

La somministrazione di anestetici inalatori e l’associazione di diversi farmaci analgesici e sedativi (anestesia bilanciata) permette di modulare la profondità e la durata dell’anestesia in funzione delle necessità del paziente, riducendo al minimo gli effetti collaterali. Continua a leggere

anestesia

Anestesia Veterinaria

Negli ultimi anni l’anestesiologia veterinaria è diventata una vera e propria specializzazione.
Gli obiettivi perseguiti sono stati: l’uso di procedure anestesiologiche sempre più sicure e il monitoraggio sempre più accurato dei parametri vitali del paziente sottoposto ad anestesia.
L’anestesia con intubazione orotracheale è ormai praticata comunemente, perché l’uso di gas anestetici (isoflurano) rende l’anestesia modulabile Continua a leggere